20/09/08

43

UN NIDO PARTICOLARE


Era una mattina d'estate,una di quelle giornate in cui il sole la fa da padrone. Tempo ideale per stendere il bucato, te lo ritrovi asciutto in un paio d'ore o poco piu'. Non potevo minimamente immaginare la sorpresa che avrei trovato sul balcone, ora vi faccio partecipi. Apro la porta per uscire...e sento uno svolazzare impaurito,intravedo appena un piccione alzarsi in volo. Nel balcone in questione,ci sono alcuni vasi per fiori in cui è rimasta la terra,le piante che ho si sono ambientate molto bene in casa. Guardo, e vedo che uno di questi vasi è diventato...un nido,e c'è un uovo!! Sì amici,una coppia di piccioni aveva pensato bene di mettere su casa nel mio balcone. Mi conoscete come amico della natura,per cui mi sono guardato bene dallo sfrattare i volatili,in effetti si trattava solo di pulire un pò più sovente il balcone.
La storia ha avuto lieto fine,l'uovo si è schiuso,ho visto il pulcino crescere. Addirittura i genitori quando mi vedevano non scappavano più,come se avessero capito che non avrei fatto del male nè a loro nè tanto meno al pulcino. Dopo circa venti giorni,il colombino incominciò a uscire dal nido e a sbattere le ali,poi una sera rientrando a casa non lo trovai più,aveva fatto il primo volo! Ho fatto bene ? credo di sì,anzi, so che probabilmente ritorneranno se il nido è stato di loro gradimento. Cosa volete farci,dove vedo che una vita ha inizio io la rispetto,qualunque essa sia.

43 commenti:

  1. bellissima storia, probabilmenti avrei fatto la stessa cosa al tuo posto. L'accoglienza è il pregio che più apprezzo. Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Hai condotto alla vita un cucciolo, e questo è più che sufficiente. La nostra gioia risiede in questo piccolo,semplice dono, che è il prendere per mano un essere fragile ed accompagnarlo fino a quando le sue esili ali, o zampe che siano, sono in grado di sorreggerlo.
    Se applicassimo questo comportamento un po' più spesso....
    Ti abbraccio immensamente

    RispondiElimina
  3. senza dubbio hai un animo molto sensibile... anche per me il rispetto per la vita è sacro e, come dici tu, qualunque sia... buon weekend!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Sirio, probabilmente avrei fatto così anch'io, se i piccioni che abitano il tetto del mio palazzo insieme a merli, passeri, storni, cornacchie, avessero approfittato dei vasi vuoti che anch'io ho sul mio balcone per fare il nido. Ma cosa avresti fatto se invece lo avessero costruito nel buco del canale di gronda dell'acqua piovana che durante i forti temporali dei gg scorsi, trovata la strada sbarrata, è finita nel sottotetto e poi ha allagato l'appartamento della mia vicina e parzialmente anche il mio per l'ennesima volta? :))) Buona giornata

    RispondiElimina
  6. Non hai fatto bene, hai fatto benissimo. :-)

    RispondiElimina
  7. Comportamento esemplare ;)

    Buona week end a te e Stella.

    Romano

    RispondiElimina
  8. ciao sirio, hai fatto benissimo! che bella storia. Sei una persona da buon animo e amante della natura.
    Buon weekend, salutami stella

    RispondiElimina
  9. Solidarietà,accoglienza...sono valori importanti,lo faccio con il genere animale e cerco di farlo con il genere umano,visto quanto ce n'è bisogno!
    Buon weekend,donnaincammino.

    RispondiElimina
  10. Grazie mistral,sei troppo gentile.E' vero che ho ospitato il nido ma proprio per rispetto non mi sono sostituito ai genitori naturali.
    Abbiamo altri "cuccioli",più o meno grandi da accompagnare...e lì è decisamente di maggior responsabilità!
    Ricambio l'abbraccio,a presto.

    RispondiElimina
  11. laubel,questa sintonia mi fa molto piacere!
    Buon fine settimana anche a te!

    RispondiElimina
  12. Romano e andrew,un pensiero anche per voi.

    RispondiElimina
  13. Ciao luigina,condivido.Amare gli animali sì,sempre ; Come dici tu a volte occorre anche sapersi difendere,se arrecano danno.In una situazione come quella che hai descritto avrei spostato i nidi,non distruggerli come fanno tanti,questo non lo condivido.
    Erano bei tempi quando le rondini nidificavano sotto i balconi...!!
    Buon weekend.

    RispondiElimina
  14. Ciao duhangst,ho fatto come mi suggeriva il cuore.
    A presto!

    RispondiElimina
  15. Romano,mi lusinghi! Grazie.
    Buon weekend pure a te.

    RispondiElimina
  16. Ciao peppe,grazie per la visita.
    sono fatto così,a me gli animali piace vederli liberi,quindi cerco di comportarmi di conseguenza.
    Ti saluto caramente,a presto!

    RispondiElimina
  17. Ciao andrew,da come scrivi penso che tu sia una persona sensibile.Amante della natura? Sì,è vero e se ti capiterà di andare a leggere nei post precedenti vedrai che racconto sempre esperienze vissute in prima persona.
    Ti auguro un ottimo fine settimana!

    RispondiElimina
  18. :°°° che bello sembra una favola ...
    Buon pomeriggio Sirio.
    Un bacione a te e a Stella

    RispondiElimina
  19. Ti racconto una storia simile, ma che, purtroppo non ha avuto un lieto fine.
    Qualche anno fa, vivevo ancora a casa con mia madre, era inverno e a casa ci stavo pochissimo (lei non c'era in quel periodo, non entro nei oparicolari), insomma: arrivavo a casa la sera tardi e uscivo presto la mattina, a volte nemmeno tiravo su la serranda del balcone, bastava aprire un po' i vetri. Poi durante il week end, quando avevo un po' più di tempo, mi comportavo come normalemte ci si comporta in casa... e sentivo, da qualche giorno, sempre più forte il cinguettio di un uccellino. Ho scoperto che ultimamente i passerotti passeggiavano allegramente sul cornicione del balcone. "Che bello" ho pensato tra me e me "si vede che con tutte queste piante si sentono loro agio" fino a quando un giorno non sentii più il solito cinbguettio allegro ma una sorta di urlo, insistente, angosciato, come un richiamo. Ecco si, sembrava proprio un richiamo. Poi più nulla. Quando un giorno (da lì a poco) ebbi problemi con la caldaia, nel senso che non arrivava più acqua calda. (la caldaia è nel balcone)... per farla breve l'idraulico che subito è accorso ha trovato sai cosa? UN NIDO DI PASSEROTTI con tanto di UOVA proprio dentro la caldaia!!! La cosa brutta è che mamma passera con il suo nido aveva ostruito le vie di fuga di non so cosa, cmq tutto quel "robo" avrebbe potuto provocare lo scoppio della caldaia con tutti i rischi che ne sarebbero conseguiti per me e tutto il condominio. C'era stata una sorta di "sfiammata" che aveva già bruciato "dei fili" (non ti so dire in termini tecnici) tant'è che nido, mamma passera ed uova erano completamente CARBONIZZATI. Ecco l'urlo disperato del passerotto che era fuori! Non sentva più il cinguettare della sua compagna...
    In un primo momento quando l'idraulico ha tirato fuori il nido (tra l'altro neanche tanto piccolino) il cuore mi si è chiuso, ma poi... mi è presa una "fifarella" pensando a quello che sarebbe potuto succedere.
    Purtroppo non tutte le storie finiscono bene, almeno non per tutti

    Un caro saluto a Te, sirio ed un abbraccio a Stella!!!

    P.S. Scusate, mi son fatta prendere la mano da mille parole... sono una chiacchierona, lo so... :P

    RispondiElimina
  20. Ogni comprensione Luigina!... a volte i nidi sono un vero problema!...

    Però purtroppo siamo noi quelli che ci definiamo esseri ragionevoli... e tocca a noi ragionare!...

    Anni fa mandai al fuoco un nido nella canna del camino (affumicando anche il soggiorno di una puzza infinita), ma poi bastò un pezzo di rete da polli intorno al comignolo per risolvere definitivamente il problema.

    Mentre quando ho scoperto sulla porta del forno alcune grosse borre lucide e scure, m'è toccato picchiarmi la fronte e fare mea culpa, per non aver provveduto anche lì..., e rinunciare ad alcuni mesi di pizza casalinga.
    Il Barbagianni aveva occupato quella cappa, e finché non va via da solo... pagherò in pizzeria!

    Lucio Musto

    RispondiElimina
  21. Annagi e nella un abbraccio grande grande!

    RispondiElimina
  22. Lucio,interessante molto interessante ciò che ho letto nei siti indicati!

    RispondiElimina
  23. Annagi,che disavventura! Dispiace sicuramente per il nido ma il rischio che hai corso è stato decisamente superiore,e per il bene tuo e collettivo hai dovuto intervenire.Quello che asserisco pure io,non si deve pregiudicare l'incolumità propria e altrui.Io per fortuna ho la caldaia centralizzata,che fornisce pure acqua calda sempre.
    Buon weekend!

    RispondiElimina
  24. Ciao nella,pensavo che cose come questa avvenissero solo in campagna o nei paesi...e invece è accaduto in una città come Torino.
    Sarà che abito in periferia...mah!
    Buon pomeriggio anche a te,a presto!

    RispondiElimina
  25. Lucio...!! per avere un barbagianni che si è insediato nella cappa del forno abiti in un'oasi naturalistica?
    Pizza a parte,ti ritengo mooolto fortunato!
    P.S.Non pensi che il nido bastasse levarlo,dal camino?...
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  26. nelle piccole cose si ritrova un grande cuore che bello decrivere queste cose complienti.........
    Domenico

    RispondiElimina
  27. hai fatto bene! insomma dopo una storia così tenera non mi resta che abbracciarti!

    RispondiElimina
  28. Caro sirio,che emozione!
    Vedere quell'esserino in un vaso mi ha fatto una tenerezza incredibile.Hai compiuto davvero una bella azione.E' la prima volta che vedo così da vicino un colombino appena nato,implume.
    Non ti smentisci mai per la tua bontà.

    RispondiElimina
  29. v"Cosa volete farci,dove vedo che una vita ha inizio io la rispetto,qualunque essa sia."

    E non dovrebe essere diversamente per nessuno...brava,Stella!

    A presto
    annarita:)

    RispondiElimina
  30. Ciao annarita,anch'io ho rispetto per qualsiasi vita.
    Forse non sai,ora te lo preciso.
    I miei post si alternano con quelli di sirio.
    Questo è suo.Il precedente è mio.
    Grazie della visita,nonostante i tuoi numerosi impegni.
    Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  31. Sirio, Stella, chiedo scusa. E' scritto a chiare lettere "postato da Sirio, ore 8.20". Ma come ben sai, cara Stella, il mio vortice di impegni alle volte è ingestibile, per cui non mi soffermo su altro, ma leggo direttamente il post e via.

    Complimenti a Sirio, allora, e grazie a te di aver fatto chiarezza.

    salutoni
    annarita

    RispondiElimina
  32. Annarita carissima,come ti capisco...
    Baci8

    RispondiElimina
  33. Ciao domenico,è un piacere sentirti.
    Grazie per i complimenti,la vita è fatta di piccole cose,che dovrebero essere fatte tutte con il cuore,oltre che con la testa.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  34. Grazie lo,sei gentile! Ricordo con piacere una delle prime volte,io avevo parlato delle cicogne e tu mi rispondesti che nei pressi del lago di Varese,mentre andavi a lavorare,avevi visto pure tu un nido!
    Da questo primo scambio ho sempre pensato che sei una persona sensibile e amante della natura.
    Ricambio l'abbraccio,buona serata!

    RispondiElimina
  35. Ciao ishtar,cerco di raccontare cose che mi hanno colpito particolarmente. Se poi si tratta di argomenti che riguardano la natura,lo faccio ancora più volentieri!
    Grazie per la visita,buona serata!

    RispondiElimina
  36. Annarita non ti preoccupare,so a quali impegni ti riferisci e il lavoro che fai non è uno scherzo!
    Grazie e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  37. Pellescura buona fine settimana e sii sempre così carico...

    RispondiElimina
  38. Ciao stella,prima il pulcino...e adesso sei tu ad emozionarmi!
    Il tuo commento è molto gratificante perchè so che proviene da una persona sincera e che stimo moltissimo.
    Grazie!La sensibilità è una dote che penso ci accomuna,ed è bello poterla esprimere,non solo verso il regno animale di cui comunque facciamo parte.
    Ti abbraccio,buona serata!

    RispondiElimina
  39. E'stata anche la mia storia,quella che al ritorno dal policlinico di Bari,mi ha aiutato a guardare avanti....
    il mio colombino ha un nome..Nando,che è il nome del mio chirurgo,ancora svolazza nei paraggi del mio balcone....
    esperienza meravigliosa!ne parlo nel mio blog,forse l'hai letta!
    ciao
    a presto
    angela

    RispondiElimina
  40. Sono esperienze indimenticabili,certamente la tua ha lasciato un'impronta ancora più forte,perchè legata alla tua salute!
    Auguri per tutto Angela,buona serata!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...