02/07/08

70

IL BRUTTO ANATROCCOLO




Variante meno conosciuta del cigno reale o di quello selvatico,il cigno
nero appartiene alla famiglia degli Anatidi,di cui fanno parte anche le
anatre e le oche.
Originario dell’Australia,si è diffuso in alcune località europee tra cui l’Italia dove ha trovato un habitat ricco d’acqua dove nidificare.
Morfologicamente è simile ai suoi “fratelli bianchi”,e a parte la colorazione del mantello scuro,quasi nero (di qui il nome) ha la testa più piccola e il collo più lungo.

Per scattare la foto che ho postato non sono andato fino in Australia (magari!),avevo saputo da amici che nelle vicinanze di Torino c’è un lago dove questi uccelli avevano trovato dimora e soprattutto dove erano assolutamente liberi!

L’eleganza indiscussa di questo volatile penso che abbia influenzato il grande Ciajkovskji quando musicò il “lago dei cigni”,facendone un balletto tra i più famosi e conosciuti al mondo, che ci fa partecipi di quanto sia bella e speciale la natura,di cosa sia in grado di offrirci se impariamo a fidarci di lei.

Non dobbiamo permettere che l’uomo cerchi di dominarla,ma di conviverla!

70 commenti:

  1. Non posso che associarmi al tuo messaggio..questo mondo ne ha bisogno..con affetto

    RispondiElimina
  2. Purtroppo l'uomo, neanche troppo lentamente, sta stuprando la natura..
    Speriamo di fermarci in tempo.

    RispondiElimina
  3. Giusto ieri parlavo con un collega del "Lago dei Cigni" che amiamo entrambi e nemmeno un mese fa mi è stata consigliata la lettura de "Il Cigno nero - Come l'improbabile governa la nostra vita" di Nassim Nicholas Taleb.
    Oggi questa bellissima foto che cogli come spunto anche per ricordarci il rispetto per la Natura ed i suoi doni.
    Una bella serie di "coincidenze"!
    Questa bellissima bestiola mi sta sempre più simpatica!

    Sereno giorno a tutti!

    RispondiElimina
  4. Ciao holden,la condivisione e il rispetto reciproco sono alla base del vivere civile...con la natura come tra le persone!
    Grazie per la tua presenza,ti saluto con affetto anch'io!

    RispondiElimina
  5. L'uomo dovrebbe imparare a convire con la natura,Ancora però la strada è lunga.Speriamo che quando sarà in grado di farlo non sarà già troppo tardi.

    RispondiElimina
  6. Ciao duh,piuttosto che fermarci sarebbe auspicabile acquisire una cultura ambientalista,tramite le piccole cose che ci è possibile fare ogni giorno!
    Ti auguro una buona giornata...senza caldo afoso!!

    RispondiElimina
  7. Carissima rita,quanto hai ragione!
    La natura è un dono infatti,e come tale va amata e rispettata.
    Serena giornata anche a te!

    RispondiElimina
  8. Caro jack,qualunque strada secondo me è percorribile,anche a piccoli passi ma...costanti!
    Noi che crediamo nella condivisione incominciamo a dare l'esempio,in questo percorso di vita c'è posto per tanti,speriamo per tutti.
    Sono ottimista,ma è nel mio carattere!
    Ciao.

    RispondiElimina
  9. In realtà penso che l'uomo non abbia mai convissuto pacificamente con la natura... speriamo per il futuro magari? Non so,sono molto perplessa...

    ciao!!!

    RispondiElimina
  10. Capisco benissimo la tua perplessità cara guernica,se la natura si sta ribellando (e lo stiamo vedendo) è solamente per causa nostra.
    Se la trattassimo meglio staremmo meglio tutti...!

    RispondiElimina
  11. Stella dolcissima ho pubblicato la foto per te....vieni a prendertela e poggia su di essa le parole più belle che ti vengono dal cuore...COME PROMESSO!
    bacio

    RispondiElimina
  12. Grazie elsa,pensavo te ne fossi dimenticata!Dolcissima tu...!

    RispondiElimina
  13. se hai fatto...la tolgo così puoi farci un post....come fai tu! sul tuo bloggggggggggggggggggggggggg
    tvb


    ps non dimentico mai le promesse.

    RispondiElimina
  14. Bellissimo post. Concordo con la tua conclusione.

    Aggiungo solo che il cigno nero è stupendo e per niente brutto ovviamente :-)))

    RispondiElimina
  15. Daniele ti ringrazio,i tuoi commenti sono molto graditi!
    Concordo con te,il cigno nero non ha proprio nulla da recriminare nei confronti dei più "blasonati"parenti bianchi!
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  16. No elsa,non l'ho catturata,aspettavo l'ispirazione per scrivere da te!Falla riapparire,ti prego!

    RispondiElimina
  17. Cara Stella, sono contenta di poter intervenire anche io nel tuo salotto che apprezzo da un pò e dirtelo direttamente mi fa piacere.
    Permettimi di dire che essendo l'uomo animale più "intelligente" e all'apice della catena alimentare, difficilemte può convivere con un mondo che tendenzialmente tende a dominare e siamo in pochi ( e mi permetto di includere te e me) a pensare che solo la convivenza e la simbiosi tra noi e la natura può salvare il pianeta...ma si sa l'uomo è votato all'autidistruzione purtroppo, se si parla di interessi poi addirittura diventa una religione.
    E siccome salvare animali, o usare macchine ad energie alternative, o costruire case anti dispersione per evitare lo spreco e contenere l'inquinamento non conviene economicamente...beh, stiamo freschi.
    E allora aspettiamo l'era dell'Acquario di memoria '68tina e speriamo che porti pace&amore&prosperità.
    Cordialmente

    RispondiElimina
  18. SONO ANCHE QUESTA VOLTA CON TE.. sempre per una cosa giusta^^...

    ti auguro una bellissima giornata.. bacini

    RispondiElimina
  19. ciao!!!!!!!complimenti per il blog!!!!!!!!ti volevo propore uno scambio link!!!!!il mio blog è http://wwwblogdicristian.blogspot.com/ ciao fammi sapere.

    RispondiElimina
  20. È solo una questione di tempo, la natura ha tutti i mezzi per poter sconfiggere l'uomo. Allora sì che saranno veramente problemi per gli umani.
    Con noi Cicciosauri è stata fin'ora abbastanza tollerante, sarà che ci frequentiamo da milioni di anni...


    wilson

    se per tè è cosa gradita ti aggiungerò ai miei "preferiti"

    RispondiElimina
  21. Cara luce benvenuta nel mio blog,sai che condivido i tuoi punti di vista.
    Dovevamo conoscerci da rita per poter parlare di argomenti che riguardano appunto la sopravvivenza,come affermi giustamente.
    Vieni sempre e quando vuoi,mi farai cosa gradita.
    Con amicizia.

    RispondiElimina
  22. Ciao vane,sempre troppo buona con me!!
    Dolci baciniiiiiiiiii

    RispondiElimina
  23. Ciao cris,benvenuto nel mio blog.Grazie per i complimenti.
    Non ho nessun problema per lo scambio di link.
    Io lo faccio subito.
    A presto!

    RispondiElimina
  24. Caro wilson,benvenuto nel nostro blog.
    Speriamo veramente che la natura non debba arrivare a tanto,se no saranno guai seri per tutti noi...!!!
    Scambiamoci pure i link,ma dovresti comunicarci il tuo.
    A presto.

    RispondiElimina
  25. Sono lusingato arabafenice,grazie di cuore!
    Per usare una metafora,"voliamo" anche noi tramite il blog,come un mezzo di comunicazione molto "aereo".
    Ciao,a presto!

    RispondiElimina
  26. Ciao wilson,per caso ho capito adesso che i "cicciosauri" è il nome del tuo blog,l'ho trovato da elsa!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  27. Bellissimo... questo mi fa pensare come a volte si debba guardare oltre le apparenze... sicuramente il cigno bianco risalta maggiormente grazie al suo colore... ma qesto esemplare ci incanta altrettanto con la sua eleganza... la natura è superba...

    RispondiElimina
  28. La natura è sempre se stessa,fino a quando non siamo noi a stravolgerla per cui invece che alleata diventa ostile nei nostri confronti...!
    Grazie per la visita claudia,buona serata!

    RispondiElimina
  29. L' uomo riesce a distruggere ciò che la natura ha creato in secoli. Peccato. Ciao bella, un caro saluto.

    RispondiElimina
  30. streghetta a te dico :ciao bellissima!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  31. cris nel tuo blog non si entra,come mai?

    RispondiElimina
  32. ...guardando indietro nella storia, soprattutto quella recente, l'uomo non ha mai dimsotrato una grande capacità di rispettare la natura...e ogni tanto la natura si prende le sue rivincite!! Buona serata..

    RispondiElimina
  33. Siamo ridotti a vederli al circo certi cigni neri e altro purtroppo.....ciao Stella un abbraccio.

    RispondiElimina
  34. Proprio così,scricciolo,tu rinchiusa in quel bel nido...
    Buonanotte con un abbraccio!

    RispondiElimina
  35. Tony caro, sempre gentile.Domani luigina sarà dimessa!!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  36. notte dolcezza.. un post per noi donne vieni a leggerlo^^...

    bacini

    RispondiElimina
  37. L'uomo è egoista e impulsivo e diciamolo nonostante la razionalità che dovrebbe distinguerlo dalle altre razze animali, lui si comporta come bestia rovinando ciò che di naturale c'è in questa terra ... poi si parla tanto di mutazioni genetiche ci credo l'uomo sta diventando artificiale e cibernetico.
    Tra 2000 anni se esiste ancora la vita su questo pianeta magari ci sarà l'uomo cibernetico con un cervello computerizzato chissà...

    Buonanotte Sirio ... smack

    RispondiElimina
  38. ciao sirio..si hai proprio ragione...la bellezza della natura,continua a stupirci con le sue meraviglie..bisogna saperla guardare, con occhi nuovi ogni giorno!

    RispondiElimina
  39. ciao Stella, ti auguro una serena notte, e domani tutti a brindare nel blog di Luigina!

    RispondiElimina
  40. ecco, pensavo alla natura ci faccio un post, poi passo di qui e ne trovo uno sullo stesso tema :-)
    Ricordo una frase di un capo indiano che disse : "gli uomini hanno una grande fortuna nei confronti di piante e animali, possono occuparsi di loro" ma sembra che questi uomini se ne occupino in tutt'altro modo da quello che intendeva lui :-))

    RispondiElimina
  41. ben detto, concordo in pieno.
    Buona serata

    Maximilian

    RispondiElimina
  42. Io lo trovo bellissimo. Dovremmo fermarci più spesso ad osservare la natura... animali e piante e tutto quello che ci circonda è una meravigliosa e continua scoperta.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  43. Il cigno (quello nero più di quello bianco) ha un sacco di qualità antropomorficamente apprezzabili.

    E' elegante, è fiero, dignitoso, solenne, dominante per aspetto e per stazza pur essendo flessuoso, aggraziato e quasi esile.

    Suadente nelle movenze, misterioso ed inquietente nello sguardo.

    Il cigno è un compagno generoso, premuroso e signorile, la sua signora affettuosa onesta ed affezionata.

    Lui e lei, e la prole che Natura provvida dà loro, hanno la più preziosa delle virtù. Sono praticamente muti.

    Lucio Musto

    RispondiElimina
  44. Ciao nella,pensare che l'uomo possa diventare cibernetico mi fa paura...è tanto bello poter pensare con la propria testa,come la natura (personalmente credo QUALCUN ALTRO) ci ha dato!
    Ti auguro una felice giornata!

    RispondiElimina
  45. Hai ragione janas,guardarla e apprezzarla perchè è vero che la natura è in grado di rigenerarsi ma non per tutto! un esempio: I ghiacci della calotta artica,chi li ricostituisce? Noi al limite possiamo e dobbiamo evitare che continuino a sciogliersi...!!
    Ciao.

    RispondiElimina
  46. Le persone sagge andrebbero sempre ascoltate,come quel capo indiano che hai citato.Quanti sono oggigiorno gli scienziati che ci stanno mettendo in guardia? Tantissimi...auguriamoci che non siano solo parole al vento!
    Ciao acquachiara,a presto!

    RispondiElimina
  47. Ciao maxi,grazie per la visita e per la condivisione.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  48. Vane,"dolcezza"nessuno mi aveva mai chiamata così...Verrò certamente a trovarti!
    Bacini...

    RispondiElimina
  49. Cara kylie,non ci sono abbastanza occhi per vedere e scoprire ogni giorno.
    Possiamo solo e dobbiamo ringraziare quella Mente superiore che ha saputo realizzare tutto questo.
    Ricambio l'abbraccio,buona giornata!

    RispondiElimina
  50. Sì janas,promesso!Non mancherò all'appuntamento...

    RispondiElimina
  51. Carissimo lucio (posso permettermi?) è la prima volta che ti rispondo,ho avuto modo di leggere e di apprezzare i tuoi commenti,ciò che scrivi resta impresso!
    Condivido in pieno il "saper ascoltare",sono già in troppi a voler parlare e non sempre in modo comprensibile!
    Grazie per la visita e...alla prossima.

    RispondiElimina
  52. Purtroppo il cigno nero l'ho visto solo in regime di semilibertà nei giardini di Sassari, ho anche realizzato uno scatto piuttosto bello in bianco e nero, che ho mandato a Stella come regalo.

    RispondiElimina
  53. Ciao cesco! regime di semilibertà?
    Meglio che niente... purtroppo sappiamo benissimo che esistono situazioni...e non solo a livello di bestiole...dove la libertà è una chimera!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  54. Grazie ancora cesco, è un regalo che custodisco nel cuore.

    RispondiElimina
  55. sono d'accordo con la tua conclusione ...che cigno così delicato! :)

    RispondiElimina
  56. Ciao lo,sei tu ad essere sempre delicata nei tuoi commenti!
    Grazie per la condivisione,scrivo ciò che penso.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  57. Quanto tempo fa hai scattato questa bellissima foto?

    RispondiElimina
  58. Ciao stella, questo cigno sarà già nonno! la foto è del 4 aprile 1993,non proprio ieri...!
    Grazie per l'apprezzamento che hai fatto,l'ho gradito molto.
    Gli animali fanno parte integrante della natura,come dovremmo fare pure noi,per dimostrare di volerle bene!

    RispondiElimina
  59. Allora non è recente!Capisco quindi la risposta di cesco!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  60. Ciao Sirio buona serata!!!

    RispondiElimina
  61. Buongiorno a te nella!
    Passo a trovarti.

    RispondiElimina
  62. Grazie di essere passato Sirio.
    Buona giornata ... baci

    RispondiElimina
  63. Grazie Sirio della tua considerazione...
    troppa, per me!

    Anche perché mi mette un poco in imbarazzo!...

    Pensa, se davvero quello che dico resta impresso (e c'è una possibilità che tu dica il vero), quanta responsabilità mi cade sul groppone! Quanto devo stare attento alle mie parole!... perché possono essere inutili, ma peggio, possono essere anche dannose!.

    E' vero che ci è stato detto: "Non pensate a quello che direte, perché io stesso mi metterò in bocca le parole giuste...",

    ma è anche vero che nessuno, nemmeno Dio influirà sul nostro libero arbitrio, anche se dovesse ispirarci il male.

    Ed allora prudenza! prudenza sempre e costante verifica con la nostra coscienza, a che indotti da superficialità non si dia scandalo!

    E meno male che ci sono i miei amici ad ammaestrarmi ed ammonirmi con ogni benevolenza!... grazie!

    Lucio Musto

    RispondiElimina
  64. X STELLA
    -----------------------

    Scusami, un errore di battitura nella mia risposta a Sirio.

    E' vero che ci è stato detto: "Non pensate a quello che direte, perché io stesso mi metterò in bocca le parole giuste...",
    ...

    volevo dire
    perché io stesso vi metterò...

    Ti dispiace fare la rettifica?...

    Scusa il disturbo

    Lucio Musto

    RispondiElimina
  65. Rettifica fatta a sirio. Nessun disturbo.Ti aspetto con gioia da me!

    RispondiElimina
  66. Carissimo lucio,nessun disturbo e ti prego di non farti nessuna remora o sentirti caricato di responsabilità per quanto e come scrivi.
    Dici giustamente che Dio ha lasciato l'uomo libero di pensare e di agire,Lui era (ed è) l'unico che può prendersi carico di noi,oggi come 2000 anni fa!
    Continua a scrivere!
    Una buona serata da parte mia e di stella.

    RispondiElimina
  67. Grazie a te Sirio (anche se la modifica nel mio intervento non la vedo ancora fatta!).

    Non mi pongo remore, solo che la buona creanza è obbligatoria ed io sono logorroico nello scrivere... e lo so; dovrei essere più sintetico!

    Lucio Musto

    RispondiElimina
  68. No lucio,telegrafica sono già io e basta una in famiglia!

    RispondiElimina
  69. Caro lucio,forse non sono stato chiaro ma una rettifica al tuo commento puoi solamente farla tu...
    a parte che non lo ritengo necessario,facendo seguire la precisazione.
    E'evidente che si tratta solo di un errore di battitura,nient'altro!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...