25/05/08

55

RAZZISMO

















Questa scena è realmente accaduta su un volo della compagnia British Airways tra Johannesburg e Londra

Una donna bianca in aereo si siede accanto ad un nero.
Visibilmente turbata chiama la hostess che le chiede: problemi,signora?

La donna bianca:"Mi avete messa di fianco ad un negro.Non sopporto
di stare accanto ad uno di questi essere disgustosi.Datemi un altro posto,
per favore!!".
L'hostess:"Calmatevi,quasi tutti i posti di questo volo sono occupati;vado a
vedere se ce n'è uno disponibile".
L'hostess si allontana e ritorna dopo qualche minuto..."Signora,come pensavo
non ci sono più posti liberi tranne che un posto in prima classe".Prima che la Signora
possa fare il minimo commento l'hostess continua:" E' del tutto inusuale nella nostra
compagnia permettere ad un passeggero di classe economica di sedersi in prima
classe.Ma,viste le circostanze,il comandante pensa che sarebbe scandaloso obbligare
qualcuno a sedersi accanto ad una persona così ripugnante".E rivolgendosi verso il
nero gli dice:"Signore,se lo desiderate,prendete il vostro bagaglio a mano,poichè un
posto vi attende in prima classe".
Tutti gli altri passeggeri,che,scioccati,assistevano alla scena,si alzarono e
applaudirono...


Cari fratelli bianchi

Quando sono nato ero nero
Quando sono cresciuto ero nero
Quando vado al sole sono nero
Quando sono ammalato sono nero
Quando morirò sarò nero...

Mentre tu,uomo bianco

Quando sei nato eri rosa
Quando sei cresciuto eri bianco
Quando vai al sole sei rosso
Quando hai freddo sei blu
Quando hai paura sei verde
Quando sei ammalato sei giallo
quando morirai sarai grigio


E dopo tutto ciò, hai la faccia tosta di chiamarmi
UOMO DI COLORE !


























55 commenti:

  1. ciao stella oggi ripasso con calma

    RispondiElimina
  2. Ciao Stella concordo con te, buon inizio settimana.....

    RispondiElimina
  3. Ti aggiungo una battuta cabarettistica:
    "Non ci sono bianchi o neri, siamo tutti sulla stessa barca, quindi per cortesia quelli un po' più scuri ai remi....."

    Buon inizio di settimana
    adb

    RispondiElimina
  4. Bene, ottimo Stella
    di questi tempi se non ci pensiamo noi a rinfrescare le memorie dato che a breve avrò il sentore che qualcuno farà riscrivere i libri di storia in particolare la parte sul fascismo!
    Ieri ho visto un bel film, non so di che hanno è ma lo consiglierei a tanti ragazzi che hanno attegiamenti che ricordano tanto il fascismo, si intitola: Feedom writers.
    Ciao e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao adb,meno male che sull'arca di Noè c'era posto per tutti...uomini e animali!
    Sei fortissimo.
    Buon inizio settimana anche a te.

    RispondiElimina
  6. Ciao Tony,mi fa piacere.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Cara ishtar,secondo me i libri di storia andrebbero riscritti da chi ha vissuto quella realtà in prima persona e quindi potrebbe darne testimonianza.
    Proprio quei giovani a cui ti riferisci,preferiscono la discoteca...!
    Un abbraccio.

    p.s.domani pubblicherò "un sorriso"

    RispondiElimina
  8. Mi unisco all'applauso del comandante e a te per aver riportato l'episodio oltre che ad aver raccontato la simpatica barzelletta. Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Che tesoro che sei luigina,te lo dico col cuore! Verranno giorni migliori...
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao Stella, queste storie le conoscevo ma fai bene a presentarle, perchè con il razzismo si sta veramente esagerando. Di cosa dobbiamo aver paura? Io ho sempre detto che dobbiamo aver paura più di noi stessi che degli altri. Ciao e buona giornata. Francesco

    RispondiElimina
  11. Ciao Stella!
    Bentrovata....anche io guardo con molta preplessità a tutto ciò che sta accadendo ultimamente....
    questi rigurgiti non mi piacciono molto...io non c'ero ai tempi dei tempi, non ho la minima idea (aggiungo per fortuna)) di cosa vuol dire vivere in tempi e in luoghi in cui si perseguita "legalmente" il diverso...
    ma negli ultimi giorni, non posso che provare un senso di profondo scoramento per gli episodi di intolleranza che si sono verificati ultimamente....e manifestare alle vittime la mia piena solidarietà....

    Anche io spero davvero molto che tutto possa cambiare...con tutto il cuore..

    RispondiElimina
  12. pienamente d'accordo. anche col fatto che, per combattere i demoni della società, un po' di sana ironia non guasta. io sono nero. dentro. e, sempre dentro, sono anche gay, monaco tibetano, cinese, amazzone e uruguagio. sono diversamente abile e diversamente inabile, sono nato in africa come tutti noi. sono scemo, ma credo che non ci sia nessuna differenza tra di noi. buona settimana.

    RispondiElimina
  13. ho letto molti post del blog, ma scusami se nn li commento, sono molto impegnato per le mie attività, scusa ancora

    RispondiElimina
  14. P.S. ti ho linkata nella pagina scambio link. ciao

    RispondiElimina
  15. Mi dispiace uscire un pò fuori dal coro, ma credo che si tratti di una leggenda metropolitana nata negli anni ottanta, ai tempi della lotta contro l'apartheid, e tramandata come vera.

    La morale, ovviamente, è condivisibile

    RispondiElimina
  16. Ciao stella... scusamo, somo tutta confusa... grazie per aver pensato a me... provvederò a metterla nell'angolo più luminoso del mio blog... ;)
    un bacio immenso

    RispondiElimina
  17. Sono pregiudizi difficili da scardinare... anzi, ci sarà sempre più intolleranza.

    RispondiElimina
  18. grande... veramente...
    un saluto :)

    RispondiElimina
  19. mi unisco all'applauso contro la stronza!

    RispondiElimina
  20. Caro Francesco dovremmo essere più tolleranti!

    RispondiElimina
  21. Lisa più tolleranza e meno odio potrebbero aiutarci.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  22. Digito sei stato molto esariente,ti ringrazio.Buona settimana a te!

    RispondiElimina
  23. Ciao Gianluca,grazie.Benvenuto nel mio blog !

    RispondiElimina
  24. Eppure è cosi'laubel.Un caro saluto

    RispondiElimina
  25. Caro cesco sicuramene sarà stata tramandata come vera,perchè questa scena mi è stata data da una persona affidabile,comunque la dice lunga...Che condividessi,non avevo dubbi.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  26. Ti stringo fortissimo a me,Claudia cara!

    RispondiElimina
  27. La discriminazione nasce nel momento in cui "si crede" di essere superiori...
    SENZA ESSERLO!!
    Viva la parità dei diritti stella,soprattutto quando corrisponde parità di doveri!
    Ciao,un abbraccio

    RispondiElimina
  28. kylie,siamo ottimisti;le nostre piccole voci insieme ad altre più "grandi" chissà che non migliorino la situazione!

    RispondiElimina
  29. Grazie tristan e benvenuto nel mio blog !

    RispondiElimina
  30. Purtroppo tanti essere umani si sentono SUPERIORI ed è questo uno dei mali,caro sirio.
    Ricambio l'abbraccio

    RispondiElimina
  31. Applaudiamo jasna cara ,applaudiamo!!!

    RispondiElimina
  32. ciao stella trovo veramente esilarante questo tuo post, bella la vignetta e belli i contenuti.
    Un bacio sonia.

    RispondiElimina
  33. Grazie sonia ,sei molto gentile!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  34. Carissima Stella queste cose mi fanno saltare i nervi.
    Io ho degli amici eritrei.
    La considero la mai grande famiglia.
    Sono bianca ma il mio cuore è mezzo nero e mezzo bianco.
    Un abbraccio grande.
    P.s. Nel mio blog c'è un meme che ti aspetta.

    RispondiElimina
  35. Eclisse ti fa onore ciò che affermi!Sono curiosa e corro nel tuo blog...

    RispondiElimina
  36. Non c’é nessun bisogno di spegnere la luce altrui per far brillare la propria.

    Pascal

    cogliere la luce di altri, ci può solo fare crescere.
    Salvo

    RispondiElimina
  37. il mondo non dovrebbe essere diviso in bianchi e neri... mussulmani e cattolici, tutti dovremmo essere uniti, ma sfortunatamente l'uomo ha insito in sè la discriminazione,, che tristezza

    RispondiElimina
  38. ciao Stella,
    non riesco a "tollerare" questo nuovo corso (mai interrotto... ahimè!) di razzismo e squadrismo che sta tornando prepotentemente!

    a casa mia le "diversità" sono SEMPRE state un valore aggiunto, un arricchimento ... e le paure che abbiamo sono state e sono frutto di una povertà di conoscenza.

    ciao e buona serata!
    ale ;)

    RispondiElimina
  39. Dici bene scrittrice: che tristezza!Buona serata!

    RispondiElimina
  40. Alessandra abbiamo fiducia,dai,se no guai a noi!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  41. Che qualcuno sia ancora razzista, ai giorni nostri, è scandaloso.

    RispondiElimina
  42. Fosse solo qualcuno Romano,il fatto è che ce ne sono tanti,troppi,purtroppo!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  43. Complimenti.
    Complimenti anche per il segno astrologico: il migliore.
    Sono approdato nel tuo blog colpito dlla tua felicita' per essere la prima nel blog di Giovanna.
    Complimenti, soprattutto, per il tuo impegno civile.
    In tutti i modi si cerca di negare il crescente razzismo e la montante xenofobia.
    Prendo ad esempio quello che e' accaduto a Roma.
    Fervono le polemiche sul raid del Pigneto e la Digos nega che l'aggressione abbia avuto una matrice politica. Ma che cosa vuol dire "politica"? Soltanto le violenze motivate, in generale, dall'ideologia, senza cause immediate in fatti concreti? Se qualcuno viene derubato, e poi decide di farsi giustizia da sè (atto eminentemente politico, perchè si decide che c'è un vuoto nell'attività dello Stato e vi si supplisce in forma diretta); e se si decide non di punire la persona che ha compiuto l'atto, ma tutti gli immigrati in quanto stranieri, questo non è forse un atto politico? La xenofobia allora non sarebbe odio politico dello straniero, ma solo antipatia personale verso chi ha un colore diverso della pelle, una lingua diversa, o professa, per dirla con Fiore, il leader di Forza Nuova, una "religione non cristiana"? Insomma, Hitler era mosso da antipatie private, personali? Tutto sta ad intendersi sul significato delle parole.
    Vale
    Pier Luigi Zanata

    RispondiElimina
  44. Romano hai ragione, ma proprio stasera un sondaggio di ''Ballaro''' ha evidenziato che circa il 60% degli italiani oggi si sente piu' razzista rispetto a qualche anno fa.
    Terribile.
    Pier Luigi Zanata

    RispondiElimina
  45. Io vorrei davvero dare merito alla hostess ed al capitano che hanno operato con intelligenza e con dignità. Credo che vadano sottolineati anche i comportamenti positivi e questi lo sono stati alla faccia di quell "signora".....

    RispondiElimina
  46. un aneddoto come quello della british airways è sicuramente da raccontare. Un bell'esempio di buon senso e di condanna del razzismo:-)

    RispondiElimina
  47. Un bell'esempio davvero,dani e arabafenice,da imitare !

    RispondiElimina
  48. Grazie dei complimenti,Pier Luigi!

    RispondiElimina
  49. Grazie dei complimenti,Pier Luigi!

    RispondiElimina
  50. ciao Stella,
    avevo letto il post ma non avuto tempo di commentare... Gran bel post e bei commenti!
    Ti ho appena letto dal mio amico Fabio di Metamorphosis.
    .. ma, hai confuso Fabio con, altro amico, Pier Luigi? Così ora mi pare...
    Pier Luigi è su:
    http://pierluigizanata.blog.lastampa.
    it/il_mio_weblog/
    ci sei stata?
    un abbraccio
    g.

    RispondiElimina
  51. Grazie Giovanna, devo aver fatto confusione,però sono andata involontariamente da un tuo amico,guarda un po'...
    Bacissimi

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...