17/04/08

9

POESIA

Ciao a tutti cari amici, stamattina mi va di pubblicare una poesia che a me piace. e a Voi ?

Sulle vette della solitudine

Pareti a strapiombo,
orizzonti immensi
eppur delimitati….
Al di là dell’infinito
Mio, tuo, nostro,
il definito.
Tu non vedi,
è scritto con l’ultimo
raggio di sole,
che rimbalza
sulle cornici di nubi.
E’ triste possedere
“ Il Mondo “
e non sentire
la vita intorno a te….
Il vento piega
Le corolle dei tuoi fiori donati
Erano dei bellissimi….
….non ti scordar di me….

Giò

9 commenti:

  1. Il tuo volto l'avevo già visto in una delle foto scattate durante la gita a Roma, in uno dei tuoi primi post. Sai credo che nemmeno il possesso del mondo può colmare la solitudine di se stessi davanti alla propria coscienza: è questo il confronto che può liberarti o schiantarti e, forse, sta in questo vedersi il senso della frase "E’ triste possedere
    “ Il Mondo “
    e non sentire
    la vita intorno a te…."

    RispondiElimina
  2. Grazie Enzo ! Quanta verità in Ciò che affermi.Te l'ho già detto e lo ripeto : mi piace leggere i tuoi scritti, mi coinvolgono e mi portano a pensare e a
    riflettere...
    Ti chiedo : fa bene riandare con la mente al passato e riperorrere le tappe negative della nostra vita? Penso di no,ma ogni tanto a me capita...
    Ciao,a presto,spero!

    RispondiElimina
  3. Enzo ha proprio ragione... a volte è meglio avere una briciola in mano e veder mangiare un usignolo... che possedere un intero granaio senza poter vedere il nulla... Le piccole emozioni quotidiane, ci aiutano a combattere la solitudine, i piccoli piaceri, che senso ha possedere il mondo se non riesci a vedere ciò che succede fuori dal tuo balcone?... Magari un usignolo bussa al vetro per avere una briciola di pane...

    RispondiElimina
  4. il mondo lo si possiede,vivendo la vita.imparando a conoscerla e scoprirla!
    un sorriso...

    RispondiElimina
  5. Bella poesia.

    Avere il mondo e non sentire la vita intorno, in certi periodi può succedere davvero così.

    Ma ha ragione Desa.

    Un saluto e un sorriso!

    RispondiElimina
  6. A Jasna : un passerotto entra spesso nel mio tinello a mangiare briciole! Che tenerezza e quanto bene mi fa.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  7. Bellissima poesia! Complimenti se è tua. Anche i tuoi post sono dei fiorellini che dicono " non ti scordar di me" Ti metto subito nei miei preferiti

    RispondiElimina
  8. Grazie,ne sono orgogliosa Luigina...

    RispondiElimina
  9. Entra direttamente dentro senza possibilita' di uscire questa poesia mi piace da Tony Pannone

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...