20/04/08

14

IL GUERRIERO DELLA LUCE



Se accade che il clamore del mondo soffochi la nostra voce interiore, vuol dire che è giunto il momento della lotta : dobbiamo risvegliare il gerriero della luce che dorme in ciascuno di noi e intraprendere un cammino disseminato di lusinghe e tentazioni, un sentiero in cui ogni passo può nascondere le insidie di un intero labirinto, un percorso dove la vittoria ha il medesimo volto della sconfitta.
Ma chi può soccorrerci nei momenti di difficoltà ?
Quali parole dobbiamo ascoltare tra le miriadi che ci rimbombano nelle orecchie ?
Possiamo davvero condividere con gli altri i sogni e i rimpianti ?
DA PAULO COELHO, maestro di vita e di speranza, ecco la mappa per raggiungere un'isola dove il tesoro è la nostra felicità......

Tutte le strade del mondo conducono al cuore del guerriero: egli s'immerge senza esitazioni nel fiume di passioni che scorre sempre attraverso la vita.
Il guerriero sa che è libero di scegliere ciò che desidera : le sue decisioni sono prese con coraggio, distacco e , talvolta, con una certa dose di follia.
Accetta le proprie passioni, e le vive intensamente. Sa che non è necessario rinunciare all'entusiasmo delle conquiste: esse fanno parte della vita, e ne gioisce con tutti coloro che ne partecipano.
Ma non perde mai di vista le cose durature, e i solidi legami creati attraverso il tempo.
Un guerriero sa distinguere ciò che è transitorio da quello che è definitivo.

-------ooooooOOOOOOOoooooo------

Un guerriero della luce conosce i propri difetti . Ma conosce anche i propri pregi.
Alcuni compagni si lamentano in continuazione : “ Gli altri hanno più opportunità di noi “.
Forse hanno ragione. Ma un guerriero non si lascia paralizzare da questo. Cerca di valorizzare al massimo le proprie qualità. Sa che il potere della gazzella consiste nell’abilità delle sue zampe. E quello del gabbiano è nella precisione con cui afferra il pesce. Ha appreso che una tigre non teme la iena perché è consapevole della propria forza.
Allora cerca di sapere su cosa può contare: E controlla sempre il suo equipaggiamento, composto di tre cose : FEDE, SPERANZA e AMORE.
Se queste tre cose sono presenti, egli non ha alcuna esitazione nell’andare avanti.

14 commenti:

  1. Ciao Stella,amo molto l'autore che hai citato,e sono daccordo con lui..in ognuno di noi c'è un guerriero,basta farlo emergere,a volte è assopito,a volte è distratto,ma quando emerge,si immerge nella vita e la vive con le mani dentro.
    Grazie di aver postato un pezzo così interessante,ci fa riflettere.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Carissima riri,ben tornata,ti aspettavo ! Lo so che sensibile,come sei ,questo post ti sarebbe piaciuto.Bene,ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ciao Stella! Apprezzo questo autore, fin da quando ho letto " Il cammino di Santiago" e anch'io ogni tanto mi rileggo qualche brano del Manuale del guerriero della luce" che tu hai postato. Questo in particolare mi piace perché mi aiuta a vincere i momenti di sconforto, di smarrimento che ogni tanto costellano il mio cammino.
    "Ogni guerriero della luce ha avuto paura di affrontare un combattimento. Ogni guerriero della luce ha tradito e mentito in passato. Ogni guerriero della luce ha imboccato un cammino che non era il suo. Ogni guerriero della luce ha sofferto per cose prive di importanza. Ogni guerriero della luce ha pensato di non essere un guerriero della luce. Ogni guerriero della luce ha mancato ai suoi doveri spirituali. Ogni guerriero della luce ha detto "si" quando avrebbe voluto dire "no". Ogni guerriero della luce ha ferito qualcuno che amava. Perciò è un guerriero della luce: perché ha passato queste esperienze, e non ha perduto la speranza di essere migliore" Ti auguro una serena domenica

    RispondiElimina
  4. Ciao Stella... che parole profonde e di grande conforto... io oggi però non mi sento un guerriero e non so da che parte cominciare...

    RispondiElimina
  5. Stella, bellissimo brano hai riportato.
    Riri ha ragione: in ognuno di noi esiste un guerriero, basta risvegliarlo all'occasione.

    Non sempre è facile, ma dobbiamo allenarci.

    Un abbraccio, cara Stella.

    RispondiElimina
  6. Ciao Gianna, Ho letto il libro di Coelho, Infatti certo volte lo apro a casaccio e in base a quello che c'è scritto dovrei programmare la mia giornata, ma purtroppo sarebbe troppo facile vivere cosi.
    Però la sua filosofia di vita può esserci utile.
    Ciao buona domenica
    Salvo

    RispondiElimina
  7. Cara Luigina,abbiamo predilezione per gli stessi autori.Di Buscaglia ho"Vivere,Amare,Capirsi",libro che mi ha affascinata e l'ho letto più di una volta.Di Coelho ho"La strega di Portobello",ma preferisco il"Manuale del guerriero della luce",proprio per i motivi che hai elencato tu
    Che sintonia...Ti abbraccio anch'io!

    RispondiElimina
  8. Cara triste creatura,domani è un altro giorno!Risveglia il guerriero che è in te,vedrai che andrà meglio...Ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
  9. Dama cara,bisogna veramente allenarsi e mettercela tutta...Ti ringrazio con un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Si' Salvatore,sicuramente può esserci utile! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ognuno di noi nella vita ha avuto almeno un maestro,una maestra...
    Coelho per me è uno di questi,ho letto qualche suo scritto e la prima cosa che mi ha colpito è che lui insegna a combattere...
    SENZA ARMI, cosa che purtroppo viene smentita quotidianamente o quasi dai fatti!
    Ciao stella,questa tua è stata una scelta felice!

    RispondiElimina
  12. Grazie e complimenti per il commento interessante,Sirio!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Quando si tratta di forza spirituale sono lieto di leggere di questi autori. Grazie Stella da Tony Pannone.

    RispondiElimina
  14. Grazie a te,Tony e benvenuto nel mio blog!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...