11/04/08

5

dipinto di salvo



11/4/08
LA VITA “UNA BRICIOLA”

Ah…la vita, cos'è la vita?
Sessanta anni, settanta, ottanta, novanta o cento anni:
cosa sono di fronte all’eternità?
Nulla!
Eppure in questa briciola di vita che abbiamo, quante cose
ci sono scivolate addosso come un mantello che ha coperto la nostra vita,
Sotto quel mantello quanta umanità vissuta.
Da fanciulli, quando tutto era meraviglia, quando tutto era da scoprire e tutto ci sembrava pulito e sincero, siamo stati violati dalla guerra, i bombardamenti, la fame, i lutti, eppure la nostra ingenuità, la nostra fiducia negli altri ci faceva sembrare tutto normale.
Essere bambini: non capivamo i pianti degli adulti, non capivamo la tristezza dei nostri genitori, il nostro animo si rattristava senza capire perché. ( Anna Frank scriveva nel suo diario i suoi sogni, pur essendo in una situazione di grande pericolo, pur vivendo nella clandestinità con la paura di essere scoperta, pensava alla bellezza della natura e al suo primo amore non espresso per Peter.) Quanto amore c’era in questa briciola di vita, purtroppo spenta troppo presto.
I sogni e le speranze dei fanciulli sono superiori a tutte le malvagità degli adulti.
Ma anche negli adulti esiste tanto amore non espresso.
La giovinezza ci ha investiti come una primavera fiorita e profumata, con i suoi colori sgargianti, ci siamo sentiti padroni del mondo, ci sentivamo forti e sicuri e volevamo trasformare il mondo per migliorarlo.
I primi amori come tempeste che ci investivano con furia, amori non corrisposti ci facevano sembrare che tutto ci crollasse addosso. Ma poi ecco l’amore corrisposto e tutto diventa bello, fantastico.
Il pensiero vola nell’infinito e vedi il mondo pieno di colori, senti l’amore traboccare verso tutti come un fiume di acqua viva che fa germogliare la vita di altri esseri; i nostri figli.
Questa briciola di vita come fa a contenere tanto amore, come fa a essere cosi piena di emozioni,come riesce a non esplodere e urlare felice: io esisto ?
Noi esistiamo in questo infinito universo. Ma purtroppo ci sono nel mondo:
guerre, ingiustizie, miserie, cecità di fronte ai bambini che per fame muoiono nel mondo.
Miliardi di briciole di vita,con l’amore e le emozioni che contengono, devono esplodere per contagiare tutti gli esseri viventi dell’immenso amore che contengono.

Salvo

5 commenti:

  1. Grazie, Salvo ! ed e' dir poco!Grandi emozioni mi hai procurato e certamente pure ai nostri lettori
    Sei un "grande".
    Stella

    RispondiElimina
  2. Ciao Salvo,il tuo post mi ha lasciato senza parole!
    Che tu fossi una miniera d'oro lo sapevo già ma più il tempo passa e più mi accorgo di quanto questa miniera sia grande!

    RispondiElimina
  3. Ciao, "sono un musicista"
    Ti ringrazio ma sei troppo generoso nei complimenti. in fondo non mi sento cosi grande, penso che tutti potrebbero esserlo se riflettessero di più sulla esistenza.
    Da uno studio fatto in Inghilterra sembra che l'ottanta percento della popolazione mondiale, è restia a pensare ma vivono alla giornata. capisco che chi ha problemi di sopravivenza non pensa certo ai problemi esistenziali.
    Ma se l'ottanta per cento della popolazione occidentale che ha raggiunto un certo benessere, non pensa e non approfondisce l'esistena dell'individuo: questo è grave.
    Mi raccomando vota bene.
    Un caro saluto Salvo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Stella, complimenti per aver postato questa poesia di Salvo che è meravigliosa... un saluto a Salvo
    Claudia

    RispondiElimina
  5. Sei semre carina Claudia,grazie!
    Stella

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...